Borsa di studio universitaria S.M.E.I.
in medicina e ostetricia

image

 

“Chissà se il vaccino per l’aids o la cura per il cancro non sono rinchiusi nella testa di qualcuno che non può permettersi di studiare.” Cit.

Durante il viaggio missionario in Niger, intrapreso nel 2019 dalla Società Missionaria Evangelica Italiana, è nata la consapevolezza di dover fare di più per la popolazione decimata dalle peggiori malattie con un tasso di mortalità infantile molto alto.

Le gravissime condizioni igieniche e sanitarie in cui nascono e provano a sopravvivere migliaia di bambini nei villaggi sono indescrivibili. Infrastrutture sanitarie e personale medico scarseggiano così come è pressoché nulla la diffusione sulla “Cultura della Prevenzione” in campo medico.

Per questo la S.M.E.I. ha deciso di istituire una borsa di studio universitaria in Medicina Infermieristica e Ostetricia che permette di sostenere quella piccola percentuale di ragazzi e ragazze, futuri uomini e donne, che oltre l’impegno per sopravvivere e superare la maggiore età, ha la coscienza e la capacità per continuare a studiare in modo da inserirsi concretamente nel mondo del lavoro e della società per cambiarla dall’interno.

La borsa di studio permette il totale sostentamento del candidato e di tutta la sua famiglia, composta mediamente tra le 5 e 8 unità, permettendogli così l’affitto di una casa e la scolarizzazione dei figli; inoltre copre le tasse universitarie, le spese di libri e materiale scolastico e in più i trasporti (macchina o autobus per il candidato).

Il corso di laurea ha una durata di 4 anni e garantisce l’immediato inserimento nel mondo del lavoro grazie a una convenzione stipulata tra i nostri partner “Malamourna e S.I.M.” in Niger.

La S.M.E.I. riconosce nella formazione e nell’istruzione l’unica “arma” plausibile per cambiare le sorti del mondo.

Qualche scatto dal Niger